Archives

Siti web in mobilità

Ieri mi è capitato sotto mano questa ricerca di ShinyStat™ sull’utilizzo dei dispositivi mobili.

“Il trend in crescita evidenzia la continua diffusione dei device mobili sul mercato e il loro utilizzo sempre più esteso. Le cause sono da ricercarsi nei bisogni dell’utenza: la necessità diffusa, infatti, è quella di potersi connettere ad internet in mobilità con strumenti sempre più maneggevoli e comodi. Con l’inizio del periodo estivo, inoltre, i week end fuori porta e le ferie porteranno prevedibilmente ad un aumento del traffico mobile.
Per quanto concerne le quote di mercato di utilizzo dei device, vediamo l’iPhone stabile intorno al 44%, Android continua a crescere arrivando al 15,45%, Blackberry resta invece pressoché stabile col suo 7,30%.”

Alla luce di questi dati, è evidente la necessità di valutare una versione mobile del proprio sito web, a maggior ragione per le aziende vinicole, sempre più meta di visite anche non pianificate.

Se abbiamo deciso che per la nostra azienda può essere utile un sito “mobile”, accessibile da telefoni, palmari e tablet, dobbiamo riflettere sul fatto che la dimensione del sito ci obbliga a scelte strategiche.
Fare un sito semplice e funzionale per il mobile non è poi così difficile: ricordiamo sempre che si tratta di uno strumento di marketing e che quindi bisogna sapere di comunicazione.

Il primo e principale problema dello sviluppo di un sito mobile è quella della dimensione dello schermo: meno mettiamo più si vede.
Molti siti mobili hanno adottato l’interfaccia più semplice che esista: una semplice lista, un menù verticale che mi dice cosa c’è nel sito.

Questo è uno screen shot di questo blog in versione mobile.

Una lista, breve, che stia tutta nello schermo, così evitiamo di costringere le persone a “scrollare” ovvero a far scorrere il menù verso il basso per leggere tutte le voci della lista.

L’uso di caratteri, font, grafici e animazioni introduce elementi di complessità e deve sottostare a delle regole diverse, che privilegiano l’usabilità e la leggibilità.
L’uso di immagini può rappresentare una complicazione, anche se leggere; la “leggerezza” dei contenuti ci permette infatti di navigare velocemente senza perdite di tempo e senza spazientirci.
Anche la tecnologia flash, crea problemi: supportata da Android e Symbian, ma non da Apple (che detiene il 44% delle quote di mercato del mobile), non sempre permette di accedere con tutte le funzionalità che di solito troviamo quando accediamo al sito dal nostro computer.
Inoltre, e questo vale sia da pc che da mobile, i motori di ricerca non riescono a elaborare i link e i testi relativi al sito sviluppato in flash, poiché nascosti e difficili da trovare nel grande codice html di tutta la pagina. E siccome in mobilità, se non ho idea di dove andare, mi rivolgo a Google e mi affido ai risultati delle sue ricerche, se il motore non trova non può suggerire.

Io sono dell’idea che per il mobile basti una pagina sola che contenga tutto e si possa leggere facilmente: indirizzo azienda (magari corredato di mappetta Google), elenco prodotti, numero di telefono per contattare, eventuali orari per le visite, sono gli unici dati che occorrono per decidere la meta.

La storia della famiglia, i profumi dei vini, i premi ricevuti, li racconterete una volta che saranno da voi, in cantina, guardandovi negli occhi.

Share on Tumblr

Comments are closed.