Archives

Barbie, it’s over!

L’ultima campagna internazionale di Greenpeace è contro la Mattel: pare che l’azienda contribuisca alla deforestazione dell’Indonesia, perché trae la carta per il packaging dei giocattoli dalla foresta pluviale indonesiana.

Al centro della campagna, un video in cui Ken, storico fidanzato di Barbie, scopre che lei è una serial killer e la lascia.

Sicuramente la coppia Barbie&Ken riuscirà a superare anche questa crisi: sono 50 anni, in fondo che stanno insieme e hanno viste di peggio.

E’ un video simpatico, che diventerà virale nel giro di poche ore, grazie a Barbie&Ken, nonostante lui faccia la figura del beota (non sa nemmeno come Barbie si procuri i soldi per mantenerlo), e lei quella dell’assassina in baby doll rosa; nonostante Ken sia incoerente perché co-responsabile del crimine (stesso imballaggio).

Qualcuno, in lui e lei, ci ha visto degli stereotipi molto marcati che potrebbero invalidare parzialmente il messaggio di Greanpeace e muovere pesanti critiche all’associazione.

Sta di fatto che dopo questo video, secondo me, saranno in due a dover mettere delle pezze.

La Mattel dovrà controbattere l’accusa di deforestazione (crisis da manuale) ed eventualmente rivedere la linea produttiva del packaging.

Greanpeace dovrà affrontare le Barbie e i Ken, in carne ed ossa, che non hanno percepito solo il grido di soccorso per l’Indonesia.

Share on Tumblr

Comments are closed.