Archives

TweetYourWines per un Vinitaly twittato

 

Il 7 aprile, giorno di inizio di Vinitaly, la kermesse italiana dedicata al mondo del vino, è vicinissimo.

Tantissime le attività da fare, prima, durante, dopo.

 

C’è chi si domanda cosa andare a scoprire e chi si domanda cosa fare per farsi scoprire: anche in rete si possono trovare tanti consigli, sia per le aziende che per i visitatori.

Per scoprire e per farsi scoprire, ritorna TweetYourWines, per un Vinitaly twittato!

L’iniziativa è promossa da aziende vitivinicole italiane, espositrici a Vinitaly, che sfruttano le opportunità offerte dalla rete utilizzando i social media come strumento quotidiano per la comunicazione.
Tutte le aziende aderenti esporranno durante la manifestazione una Cromobox, confezione in legno decorata’, creata ad hoc per l’occasione; la Cromobox riporterà i loghi delle aziende aderenti e il logo di TweetYourWines; sarà personalizzata per ogni espositore aderente al progetto, creando così un pezzo unico come tratto distintivo.
Così facendo si ricrea un percorso virtuale, all’interno della manifestazione, tra le aziende che usano Twitter le quali, a loro volta, racconteranno il loro Vinitaly in 140 caratteri: seguendo l‘#tyw, sarà possibile leggere il ‘racconto’ di chi sarà presente alla manifestazione.

Grazie alla geo-localizzazione, in questo percorso virtuale sarà anche possibile ‘giocare&vincere’ facendo checkIn nei vari stand, coinvolgendo così i tanti appassionati che si recheranno alla manifestazione.

Ad oggi sono una ventina le aziende che adersicono al progetto: qui la lista su twitter e qui la lista sul sito ufficiale.

Al termine di Vinitaly partirà la TwitAsta, un’asta di beneficienza che si svolgerà esclusivamente sul Social Network di micro-blogging; all’asta andranno le Cromobox contenenti i vini delle aziende.

In un momento economico difficile, in cui molte critiche vengono mosse alla comunicazione del vino, diventa fondamentale sperimentare nuovi modi di farsi conoscere e far conoscere i propri prodotti, e queste aziende hanno colto la sfida e si sono messe in gioco.

Un esempio, questo, in controtendenza rispetto a quanto si pensa dell’Italia del vino: un’Italia che produce troppo, comunica troppo poco sul mercato interno e non sa fare sistema né dentro né fuori dai confini nazionali.

TweetYourWines su Facebook, su Twitter.

Share on Tumblr

1 comment to TweetYourWines per un Vinitaly twittato