Archives

Burro de le fattorie di Fiandino_part1

logo-burro-1889

Oggi vi racconto la prima parte di un altro tasting panel, anche questo nuovo, almeno per me: quello burroso delle Fattorie Fiandino.
Il TP è curato dal simpaticissimo Lelio Bottero che inizia ogni sua mail con un” ciao amici di Burro (nel senso che siete teneri, ma ricchi di sostanza!!)”.

Premetto che amo il burro e da brava brianzola lo uso più che l’olio; amo il burro per il gusto che da alle pietanza, per la sua consistenza, perché mi ricorda la mia infanzia, quando la mia nonna (ab)usava burro per cucinare e mi preparava pane, burro e zucchero per merenda. Venire a conoscenza di questo TP e potervi partecipare mi ha fatto un gran piacere.

Nel pacco, insieme ai tre panetti di burro ( confezionati con carta bianca e il numero identificativo), anche una bella lettera indirizzata agli amici del gusto e firmata ( anche qui con la penna…) da Egidio e Mario Fiandino ( nipoti di Nonno Magno); insieme le istruzioni per il tasting e la scheda di degustazione, strumento fondamentale, almeno per me, per fare valutazioni oggettive che siano utili all’azienda.

Pane__Burro_E_Zucchero_001

Inizio con una prima parte perché un TP sul burro non può certo esaurirsi in un assaggio, ma richiede un impegno diverso: va bene assaggiare il burro, così nature, da solo, magari con un po’ di zucchero. Ma per capire veramente di che pasta è, bisogna metterlo alla prova e quindi usarlo in cucina.

Ad oggi aperti e assaggiati tutti i campioni: le differenza sono davvero evidenti. Dall’1 al 3, tutto si intensifica: colore, profumo, gusto.
Tutti assaggiati al naturale e col pane, per una merenda diversa che ha coinvolto anche le mie figlie ( una amante del burro e l’altra un po’ meno). Aggiunto anche zucchero, in seconda battuta, e io ho voluto esagerare aggiungendo anche della marmellata (di more e fichi, rigorosamente fatta in casa).

La differenza tra 1° e 3° è davvero tanta, anche al solo naso e al piccolo assaggio: il 3° è -oso: pannoso, burroso, cremoso, proprio deciso.

pirrottini_e_nutellaIl panetto 1 l’ho utilizzato poi per dei muffins alla nutella (decisamente molto soffici), per il risotto con la zucca e un paio di soffritti. Nonostante le cotture, le differenze tra i vari prodotti rimangono, anche se decisamente meno evidenti.

Il mio tasting continua..

Sandra Salerno, da tempo assidua ‘utilizzatrice’ del burro delle Fattorie Fiandino,  ha lanciato un contest burroso chiedendo agli amici e alle amiche di un Tocco di zenzero una serie di ricette salate e dolci o semidolci, che abbiano il burro come protagonista.

Share on Tumblr

3 comments to Burro de le fattorie di Fiandino_part1