Archives

Diari di vendemmia

L’estate è oramai finita e come ogni anno, è arrivato il periodo più intenso ed emozionante dell’anno: la vendemmia!

E anche questo anno possiamo seguirla ‘quasi in diretta’ grazie alle tante aziende che pubblicano sul web diari, album fotografici e video…

Belecasel racconta minuziosamente ogni giorno di vendemmia come in un diario; Cascina Tollu, ci racconta della vendemmia del dolcetto e ci regala un video del rimontaggio; anche la vendemmia a poggio Argentiera è raccontata grazie a bei video su piagiature e altra roba che si fa in cantina.

Splendide immagini della fermentazione del Timorasso a Cascina I Carpini, per entrare un pò più nel vivo della vita di cantina.

Un’ottima annata anche a Villa Petriolo

Mirco Mariotti, presenta la sua vendemmia con un album fotografico, mentre Francesco Zonin invita invece tutti gli appassionati di foto e di vino a partecipare alla fotovendemmia recandosi nelle tenute dell’azienda che questo anno si trasformeranno in set fotografici d’eccezione.


2 comments to Diari di vendemmia

  • Io ho fatto diverse foto negli anni scorsi, ma alla lunga mi sembra di ripetermi poiche’ una vendemmia e una cantina, dal punto di vista delle foto, sembrano uguali alle altre, anno dopo anno.
    Forse i video permettono di cogliere qualche dettaglio in piu’, ma anche essi alla lunga rischiano di ripetersi – un rimontaggio in fondo e’ sempre lo stesso, una volta che si e’ visto.
    Mi piacerebbe sapere cosa la gente amerebbe vedere e con quale tipo di media, o quale tipo di descrizione vorrebbe avere di una vendemmia.

  • Per chi è un utilizzatore del web da molto tempo, in effetti foto e video, dopo un paio di vendemmie rischiano di risultare ripetitivi. Ma (almeno secondo le statistiche) sono una piccola percentuale; questo materiale rimane quindi lì a disposizione di nuovi navigatori mantenendo il loro appeal.
    Certo, potremmo anche chiedere alle persone cosa/come gradirebbero ‘vivere’ una vendemmia e magari pensare anche di invitare qualche gruppo a viverla direttamente, in vigna e in cantina. Esperienza sicuramente impattante.

You must be logged in to post a comment.