Archives

Internet PR

web2_icons

Facebook, Linkedin, Twitter, FriendFeed,e altri, sono strumenti oramai d’uso quotidiano per la gestione delle ‘relazioni’ sia on che off line.

Dopo i 150 milioni di iscritti raggiunti a inizio gennaio, Facebook rompe un nuovo record raggiungendo i 175 milioni, con una crescita media di ben 600.000 nuove persone che ogni giorno scelgono di partecipare al social network.
Facebook continua a crescere: ora è diventato il social network più popolare in Francia, secondo le recenti statistiche di ComScore, grazie anche alla versione in lingua francese. Con una crescita del 45%, Facebook ha superato anche nel territorio transalpino i concorrenti, tra cui spiccava Skyrock, al primo posto fino a poco tempo fa.

La crisi economica mondiale ha fatto la fortuna di LinkedIn. Sembra infatti che, con l’aumentare dei licenziamenti sempre più persone si iscrivano al social network dedicato ai professionisti e al mondo del lavoro, che sperano di trovare un nuovo posto lavorativo proprio attraverso il sito.

Secondo le ultime statistiche di ComScore, le visite di LinkedIn sono aumentate del 22% a gennaio, passando da 6.3 milioni di visitatori di dicembre ai 7.7 milioni di visitatori di gennaio. Il tempo passato su LinkedIn sembra essere raddoppiato nell’ultimo periodo, passando d 47.6 milioni di minuti a 96.8 milioni.

Dopo la fenomenale crescita di Twitter nel 2008, nuove statistiche rivelano che il popolare servizio di microblogging è cresciuto del 900% in un anno. Una crescita che dipende molto anche dal numero di persone che interagiscono con il sito via SMS.

Google ha da pochi giorni introdotto una “social bar” che permette di rendere il proprio sito “sociale” e di integrarlo nei social network. La social bar di Google è in pratica una piccola striscia che apparirà sulle pagine del nostro sito web, e concentra le attività del sito a livello mondiale, mostrando le statistiche tipiche di una rete sociale, come il numero dei contatti o il numero di visite.

La battaglia tra Facebook Connect e Google Friend Connect è appena iniziata, quindi, e i due contendenti iniziano a sfoderare le loro armi. Entrambi i servizi permettono di creare connessioni sociali sfruttando i relativi profili, il primo su Facebook e il secondo su Google. Lo scopo è di rendere tutto il web più sociale.

Share on Tumblr

Comments are closed.