Archives

Un video che fa riflettere..

videocaorsiNei giorni scorsi in tanti abbiamo ricevuto una mail dall’azienda Collina del Sole, con la quale venivamo invitati a prender visione di due  video ( Il vignaiolo e Il vino dedicato al garibaldino ).

Un video in cui Paolo Caorsi, titolare dell’azienda, si presenta, presenta azienda e prodotti; un video molto ‘artigianale’, dove Caorsi si autoriprende con un cam amatoriale, nel salotto di casa.

Avevo già avuto modo di vedere un precedente video promozionale di Collina del Sole, girato da Celeste, figlia di Caorsi; un video senza pretese, fatto da una bimbetta che gioca con la videocamera riprendendo la sua casa, la sua quotidianità, il lavoro del papà. Credo che più di tutto il video avesse intenerito per l’intraprendenza e la spontaneità del racconto che la piccola dimostrava.

Analogamente, questo nuovo video, trasuda genuinità, autenticità, non solo per la semplicità col quale è stato creato; niente a che vedere ( evidentemente) con quei bellissimi video che spesso ci vengono presentati dalle varie aziende: video fatti più o meno bene, video che cercano di trasmetterti tanto, di rendere al meglio l’idea di una realtà.

Ho avuto modo di conoscere Caorsi personalmente e posso dire che lui è esattamente come appare sul video: genuino e sincero.

Non me lo sarei aspettato, lo confesso senza timore, ma questo video ha riscosso e  sta riscuotendo un incredibile riscontro; ne parlano in tanti ( qui, qui, qui) e in tanti si dicono interessati all’acquisto dei vini proprio perchè convinti da questo video.

Questo riscontro non può che dar da riflettere, soprattutto a coloro che di comunicazione si occupano.

Comunicare bene significa essenzialmente comunicare in maniera efficace ovvero ottenere gli scopi che ci prefiggiamo di raggiungere. Gli obiettivi della comunicazione non sono solo trasmettere un messaggio ma anche ottenere reazioni, influenzare. Quello che conta, alla fine, è cosa e quanto si è riesce a far percepire.

Questo video (uno strumento) è riuscito a trasmettere e, soprattutto, a far recepire quel messaggio che ha poi influenzato. Obiettivo raggiunto, quindi.

PS per tutti gli operatori video che dovessero passare di qua: tranquilli, non rimarrete senza lavoro! Bisognerà solo apportare qualche modofichetta al modus operandi sia vostro che di chi vi commissiona le riprese e i montaggi…

Share on Tumblr

Comments are closed.