Archives

Spunti per le rp..

rep_Marco Baccaglio, ai primi di Gennaio, ha pubblicato un interessante post sulla reputazione del vino, partendo dalla recente pubblicazione del working paper su AAWE di Stefano Castriota e Marco Delmastro, che hanno studiato le determinanti della reputazione di una azienda nel mondo del vino.

Da questo studio emerge come differenti siano le componenti della reputazione nazionale e di quella internazionale dei vini italiani.

A livello nazionale la reputazione è correlata a fattori quali l’appartenenza dei prodotti alla categoria VQPRD e DOCG in particolare e ad alcune caratteristiche aziendali ( dimensioni, tradizioni, proprietario enologo, etc).

A livello di reputazione internazionale, invece, la reputazione è correlata con l’appartenenza sì alla categoria VQPRD, ma sale di importanza la questione dimensionale, la gamma di prodotti e l’appartenenza a un gruppo privati ( tutti fattori comunque correlati al fattore dimensioni, il vero punto debole dell’enologia italiana).

Sembrerebbe che, per raggiungere una reputazione internazionale, fattori di sostegno siano: la DOCG, la presenza di un proprietario enologo e la dimensione dell’azienda.

Fattore negativo sembrerebbe il conferimento di uve..

Che manna dal cielo, certi studi e certe riflessioni!!

You must be logged in to post a comment.